Finanziamenti

Anticipazione del trattamento di integrazione salariale

Cassa Integrazione Guadagni - Emergenza COVID-19

Vuoi maggiori informazioni? Contatta la tua filiale di fiducia.

Un rapido intervento per sostenere il reddito dei lavoratori sospesi in Cassa integrazione o beneficiari di assegno ordinario, nelle more del pagamento diretto da parte dell’INPS o dall'Ente competente.  

La Banca aderisce alla Convenzione ABI in tema di Anticipazione Sociale del 30.03.2020 a favore dei lavoratori.

In forza di tale adesione i lavoratori e le lavoratrici dipendenti di aziende che, in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di integrazione al reddito, siano sospesi/e dal lavoro a zero ore possono richiedere alla Banca una anticipazione dell’integrazione salariale nei casi in cui la stessa non venga anticipata dal datore di lavoro.

 

Chi può richiedere l'anticipazione dell'integrazione salariale?

  • Se sei titolare di conto corrente della banca con accredito continuativo dello stipendio;
  • Se il tuo datore di lavoro ha già presentato domanda di cassa integrazione all’INPS o all’Ente competente avendone richiesto il pagamento diretto;
  • Se il tuo datore di lavoro non ti ha erogato direttamente l’anticipazione.

L’anticipazione è soggetta a valutazione del merito creditizio da parte della Banca.

 

MODALITÀ DI RICHIESTA

Il richiedente dovrà presentare via mail alla propria filiale la lettera “richiesta anticipazione” (vedi sotto all. A1) e la lettera “Autorizzazioni ed impegni del lavoratore e del datore di lavoro” (vedi sotto All. A.2), sottoscritte entrambe sia dal lavoratore che dal datore di lavoro con allegati i seguenti documenti:

  • copia modello SR41;
  • copia documento d’identità;
  • copia codice fiscale;
  • copia permesso di soggiorno o carta di soggiorno (per i cittadini extracomunitari);
  • copia ultima busta paga;
  • ricevuta rilasciata dall’INPS al datore di lavoro a seguito dell’inoltro della domanda di integrazione salariale (attestazione di trasmissione della domanda).

Scarica qui modello CIGO-FIS ABI A.1 e A.2

 

ANTICIPAZIONE SOCIALE DEI TRATTAMENTI DI INTEGRAZIONE SALARIALE IN DEROGA (CIGD)

MODALITÀ DI RICHIESTA

Il richiedente dovrà presentare via mail alla propria filiale la lettera “richiesta anticipazione” (vedi sotto all. B.1) e la lettera “Autorizzazioni ed impegni del lavoratore e del datore di lavoro” (vedi sotto all. B.2), sottoscritte entrambe sia dal lavoratore che dal datore di lavoro e copia della lettera di domiciliazione accrediti INPS sul c/c bancario (vedi sotto all. B.3) con allegati i seguenti documenti:

  • copia documento d’identità;
  • copia codice fiscale;
  • copia permesso di soggiorno o carta di soggiorno (per i cittadini extracomunitari);
  • copia ultima busta paga;
  • ricevuta rilasciata dall’INPS al datore di lavoro a seguito dell’inoltro della domanda di integrazione salariale (attestazione di trasmissione della domanda).

 

Scarica qui il modello CIGD ABI B.1 B.2 B.3

 

Per maggiori informazioni, visita il sito dell’ABI o contatta la tua filiale.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni contrattuali sono indicate nel documento "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori" che potrà essere richiesto presso gli sportelli della banca e che sarà consegnato al cliente prima della conclusione del contratto. La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.

Vai alla pagina trasparenza